NO ePATENTS
Home Moduli Download Documentazione Utente Sviluppatore Tutorial F.A.Q. Invio Posta Comunità Autori
English Italiano Espa˝ol Franšais
RSS

FreePOPs F.A.Q.

Come si configura FreePOPs?

In condizioni d'uso normali FreePOPs non si configura, basta cambiare le impostazioni del vostro client di posta come spiegato nel tutorial. Per altri casi abbiamo fornito tutorial specifici. Ricordate di impostare localhost come server POP3 (se avete installato FreePOPs sul computer da cui leggete la posta, altrimenti userete l'indirizzo IP del computer dove Ŕ installato FreePOPs), 2000 come porta (o un'altra che avrete scelto all'esecuzione di FreePOPs con l'opzione -p) e di usare come nome utente il vostro indirizzo di posta completo (nella forma nomeutente@dominio.webmail). Non impostare l'uso di autenticazione per la connessione.

Se avete dei problemi, leggete pure i nostri tutorial. Se continuate ad avere problemi, potete iscrivervi al forum (molto frequentato) e descrivere il vostro problema.

FreePOPs si paga?

FreePOPs è Free Software, è e rimarrà libero e gratuito. Lo potete scaricare gratuitamente dal sito, ma se i quattro amici che l'hanno creato vi stanno a cuore potete sempre inviargli una birretta chiedendo il loro indirizzo via mail o una piccola donazione (effettuabile dal sito del progetto su SourceForge).

Ho installato e configurato correttamente FreePOPs, ma non riesco comunque ad inviare messaggi, come posso fare?

FreePOPs serve solo per ricevere la posta elettronica. Per inviare messaggi dovete continuare ad utilizzare il server SMTP del provider con il quale vi collegate ad Internet. In questo modo non avrete nessun problema nell'invio di email. Per sapere a quale server SMTP fare riferimento provate a guardare la pagina della lista SMTP o cercate sul sito web del vostro provider o presso il loro supporto tecnico.

Perderò la mia mail? Il programma è beta!

Nessuno garantisce il software che produce, e nessuno si assume responsabilità, tanto meno se il software non lo pagate. A noi pare abbastanza sicuro, ma non possiamo garantire niente (nessun software è assolutamente sicuro). Inoltre nessuno garantisce che il vostro client di mail funzioni bene, quindi se usate quello...

Posso fare qualcosa per aiutare il progetto?

Certo, i sorgenti sono disponibili. Mandateci pure patch e segnalateci i problemi che incontrate.

Se il programma vi piace particolarmente potete anche contribuire con una piccola donazione (effettuabile dal sito del progetto su SourceForge).

Quando volete segnalare un problema, assicuratevi prima che si verifichi anche nell'ultima versione rilasciata del programma (se non è quella che state usando). Consigliamo di disinstallare una vecchia versione prima di installarne una nuova. Inoltre ricordatevi di includere:

Dove si trova il log di FreePOPs?

La posizione del log di FreePOPs dipende dal sistema operativo in cui il programma viene eseguito. Su Linux, il log si trova in /var/log/freepops per default, o dove avete specificato con l'opzione -l. Su Windows, il log (file log.txt) si trova nella cartella dove avete installato FreePOPs o nel percorso da voi specificato se avete eseguito FreePOPs con il parametro -l.

Prima di inviare il log assicuratevi che esso sia stato generato con l'opzione -vv (o -w) che sta per "log verboso". Questi parametri da riga di comando producono un log molto più dettagliato che ci permette di identificare più facilmente i problemi. Se necessario, cancellate il file di log esistente e riavviate FreePOPs aggiungendo uno di tali parametri alla riga di comando (guardate sotto): avrete così un log "pulito" che contiene solo la sessione fallita (se l'errore è riproducibile). Come sopra, cancellate informazioni che ritenete sensibili se non volete divulgarle.

Come cambio i parametri della riga di comando di FreePOPs?

Su sistemi basati su Unix vi basta aggiungere i parametri che volete al comando che usate per lanciare FreePOPs (forse da uno script).

Sui vari Windows avete due possibilità: dal menu Start -> Programmi -> FreePOPs aprire la finestra delle proprietà del collegamento a FreePOPs (con il tasto destro del mouse e selezionando dal menu che apparirà la voce "Proprietà...") e aggiungere i parametri nella casella "Destinazione" (dopo le virgolette intorno a X:\Qualcosa\freepopsd.exe); oppure lanciare FreePOPs manualmente da una finestra DOS con i parametri che volete (sempre specificandoli dopo il nome dell'eseguibile).

I parametri che vi servono dipendono dalle vostre esigenze. Leggete l'apposita sezione del manuale per conoscerli tutti o lanciate freepopsd -h (anche man freepopsd su Unix).

Il mio "Antivirus" di fiducia dice che in FreePOPs c'è un virus, che devo fare?

Smettere di usare quell'antivirus :-) A parte gli scherzi, FreePOPs NON contiene virus, cavalli di troia, worm, formule per riti demoniaci, piani segreti per il dominio del mondo né altro del genere. Se non credete a noi, i sorgenti sono diponibili a tutti (il programma è rilasciato sotto Licenza GNU GPL) e pensare di nascondere codice malevolo alla luce del sole sarebbe quantomeno folle. Pertanto un qualsiasi antivirus che rilevi problemi di questo tipo ha problemi di accuratezza, eufemisticamente parlando.

Vero è che scaricare un eseguibile pre-compilato da una qualche fonte sconosciuta è come andare in cerca di guai. I pacchetti pre-compilati che trovate sulle pagine ufficiali del progetto provengono dai sorgenti che tutti possono vedere. Ciò che trovate su siti vari di software gratuito o che scaricate tramite sistemi di file sharing peer-to-peer, non possono chiaramente offrire alcuna garanzia di sicurezza. Per cui usate un po' di buon senso.