next up previous contents
Next: 6 Plugin Up: Manuale di FreePOPs Previous: 4 Parametri a riga   Contents

Subsections

5 Configurazione del client email

Per configurare il client email dovete cambiare le impostazioni del server POP3. Solitamente dovrete usare localhost come nome del server POP3 e 2000 come porta. Nel caso in cui installiate FreePOPs in un altro computer della vostra LAN, dovreste usare il nome di quell'host invece di localhost, mentre nel caso in cui abbiate cambiato la porta di default con lo switch -p dovrete immettere la stessa porta anche nel client email.. Dovete sempre usare come nome utente l' indirizzo di posta completo, per esempio qualcosa@libero.it invece che solo qualcosa. Questo è perché FreePOPs sceglie il plugin da caricare guardando al nome utente che deve quindi contenere tutte le informazioni. Più sotto presentiamo tutti i plugin e i loro domini associati e mostriamo come sia possibile creare binding al volo tra un indirizzo email e un dominio.

5.1 Tutorial per Outlook Express

Mostriamo qui come configurare Outlook Express in ambienti Windows per l' uso con FreePOPs. Altri client si configurano più o meno allo stesso modo.

Figure 1: main
\includegraphics[scale=0.8]{EPS/main.eps}

Figure 2: settings
\includegraphics[scale=0.8]{EPS/settings.eps}

Figure 3: server
\includegraphics[scale=0.8]{EPS/server.eps}

Figure 4: advanced
\includegraphics[scale=0.8]{EPS/advanced.eps}

5.2 Tutorial per Proxy

FreePOPs è in grado di utilizzare proxy HTTP. Se non sapete cosa siano oppure se nella vostra rete locale non ce n'è uno allora potete saltare questa sezione in quanto le operazioni qui descritte saranno per voi superflue.

Per utilizzare un proxy HTTP, FreePOPs supporta l' opzione -P, o l' equivalente opzione lunga -proxy, per specificare indirizzo e porta del proxy separati da : (due punti), ad esempio -P proxy.localnet.org:8080 oppure -P 192.168.1.1 sono esempi validi. Se non è specificato alcun numero di porta allora sarà utilizzato 8080 come valore di default.

Se per utilizzare il proxy è necessaria un' autenticazione, usate anche l' opzione -A nomeutente:password.

Ricordatevi che i valori specificati con l' opzione -P hanno la precedenza su qualsiasi altro valore ottenuto dal sistema operativo utilizzato.

In ambienti POSIX è possibile impostare l' utilizzo di un proxy anche attraverso opportune variabili d' ambiente.

Le variabili d' ambiente che saranno utilizzate sono, in ordine di precedenza, HTTP_PROXY, http_proxy, PROXY e proxy.

L' implementazione corrente supporta vari metodi di autenticazione, ma per alcuni e' necessaria la versione SSL di FreePOPs.

5.3 Spam/AV tutorial

Molti utenti, soprattutto della versione per Windows, utilizzano svariati antivirus e software antispam che necessitano un minimo di configurazione. Grazie alla collaborazione sul forum di LiberoPOPs tra gli sviluppatori e gli utenti è stato realizzato questo tutorial che è valido anche per FreePOPs.

5.3.1 Norton AntiVirus, versione 2002 e successive

È necessario mettere FreePOPs in ascolto sulla porta 110 per mezzo dell'opzione -p e successivamente impostare il proprio client email perché riceva la posta sulla porta 110. Per cambiare le opzioni di FreePOPs, consultare le FAQ alla domanda "Come cambio i parametri della riga di comando di FreePOPs?"

5.3.2 Avast! Antivirus

Nel proprio client email, modificare il nome utente in questo modo:
indirizzo@email#localhost:2000 Sempre all'interno delle opzioni del proprio client email, impostare il numero di porta del server POP3 a 110, invece che a 2000 come descritto nei precedenti tutorial.

5.3.3 AVG Pro 7 Antivirus

Nel proprio client email, modificare il numero di porta POP3 a 5300, lasciare inalterati nome utente e server (email@address e localhost). In AVG, entrare in "Proprietà > Servers > Creare un Server di posta POP3 (server type)", in connection impostare Fixed host: 127.0.0.1:2000 e Local port: 5300

5.3.4 SpamHilator

Configurare il proprio client email con i seguenti parametri: Server POP3 (posta in entrata): localhost Porta server POP3: 110 Nome Utente:
localhost&indirizzo@email&2000

5.3.5 Mailshield Desktop

In Mailshield Desktop, scegliere "Edit mail account", relativamente alla propria casella. In "Account name" ed in "Email address" inserire il proprio indirizzo email completo. Scegliere poi "Access", in "type of Email server" utilizzare "POP3 mail account", mentre in "incoming mail server" immettere 127.0.0.1. Può inoltre essere utile selezionare l'opzione "Use relaxed timeouts whit this email server".

5.3.6 K9

Configurare il proprio client email inserendo 9999 come porta del server POP3. Lasciare localhost come nome del server. Inserire poi come nome utente localhost/2000/indirizzo@email

5.3.7 SpamTerminator

Configurare il proprio client email con i seguenti parametri: Server POP3 (posta in entrata): localhost Porta server POP3: 8110 Nome Utente:
indirizzo@email#localhost Avviare poi FreePOPs con l'opzione -p 110.

5.3.8 SpamPal

Configurare il proprio client email con i seguenti parametri: Server POP3 (posta in entrata): localhost Porta server POP3: 110 Nome Utente:
indirizzo@email@localhost:2000

5.4 LAN tutorial

Come utilizzare FreePOPs come server in una rete di calcolatori (tutorial orientato a Windows).

La LAN è composta da due macchine (o più, ma da 2 a 100 è uguale). Le macchine le chiameremo Sola (il server) e Cucco (il client). FreePOPs parte su Sola e lo lancio così:
freepopsd.exe -b 0.0.0.0 -p 110  
che significa che il servizio offerto da FreePOPs sarà offerto a tutti, cioè FreePOPs si mette in ascolto su tutte le interfacce di rete. E lo metto in ascolto alla porta standard per il POP3 (la 110). Non è necessario, 2000 va bene, ma visto che è un server lo facciamo partire sulla porta standard. Ora configuro il client di posta su Cucco. Come server POP3 di posta scelgo Sola e la porta nel caso la metto a 110. Mettiamo che anche Sola (anche se è un server) abbia un monitor e che ci voglia leggere la posta. Qui il client di posta lo configuro a localhost e 110.

Fondamentale per la lan è il -b 0.0.0.0 in quanto di default su Windows FreePOPs parte con -b 127.0.0.1 in modo che non offra un servizio alla eventuale rete ma solo al pc stesso.


next up previous contents
Next: 6 Plugin Up: Manuale di FreePOPs Previous: 4 Parametri a riga   Contents
Enrico Tassi 2008-11-01